G20: Renzi arriva in Cina per discutere di crescita e rapporti internazionali

G20: Renzi arriva in Cina per discutere di crescita e rapporti internazionali

G20: Renzi arriva in Cina per discutere di crescita e rapporti internazionali

Cina e Stati Uniti ratificano l'accordo di Parigi sul Clima. "Un giorno potremo vedere tutto ciò nel momento in cui finalmente decideremo di salvare il pianeta". Prima delle due potenze, infatti, solo 24 nazioni che rappresentano poco più dell'1 per cento delle emissioni globali hanno ratificato l'accordo - approvato da quasi 200 paesi a Parigi a dicembre. Da parte sua, Xi ha espresso l'auspicio che l'esempio sino-americano possa essere una spinta per gli altri Paesi affinché comincino a prendere azioni significative. "L'amicizia è più utile al mondo delle ricchezze", ha detto il premier ricordando il gesuita e studioso marchigiano Matteo Ricci, che viaggiò in Cina e studiò il paese tra '500 e '600, onorato dai mandarini dell'epoca, e che prese anche il nome cinese di Li Madou."Tornerò l'anno prossimo per una visita ufficiale".

Mentre alla conferenza sul clima di Copenaghen 2009 i circa 200 paesi partecipanti si diedero l'obiettivo di limitare l'aumento della temperatura globale rispetto ai valori dell'era preindustriale, l'accordo di Parigi stabilisce che questo rialzo va contenuto "ben al di sotto dei 2 gradi centigradi", sforzandosi di fermarsi a +1,5°. L'accordo necessita della ratifica di almeno 55 Paesi dei quasi 200 firmatari per la sua piena operatività, in rappresentanza del 55% delle emissioni mondiali. Il testo prevede un processo di revisione degli obiettivi che dovrà svolgersi ogni cinque anni. Il premier Renzi. "Quello che conta è essere aperti al cambiamento e al futuro".

- Finanziamenti - L'articolo 9 chiede ai Paesi sviluppati di "fornire risorse finanziarie per assistere" quelli in via di sviluppo, "in continuazione dei loro obblighi attuali".

L'articolo 13 stabilisce che, per "creare una fiducia reciproca" e "promuovere l'implementazione" e' stabilito "un sistema di trasparenza ampliato, con elementi di flessibilità che tengano conto delle diverse capacità". È quanto rivela "Brown to Green", il rapporto pubblicato ieri da Climate Transparency proprio in vista del vertice che avrà luogo per la prima volta in Cina, il 4 e 5 settembre.