Napoli, uomo ucciso a coltellate nella zona "bene" della città

Napoli, uomo ucciso a coltellate nella zona

Napoli, uomo ucciso a coltellate nella zona "bene" della città

Alcuni residenti in viale Maria Cristina di Savoia hanno confermato di aver udito delle urla e che potrebbe essere stato un improvviso e acceso diverbio a portare al brutale omicidio.

Nel culmine della lite, l'assassino ha tirato fuori un coltello e l'ha ucciso con un fendente secco e preciso. Non si sa ancora nulla sulle generalità dell'uomo accoltellato e ovviamente nemmeno il movente, ma la certezza è che le ferite lo hanno portato ad un rapido decesso. Dalle prime ricostruzioni, anzi, sembrerebbe che vittima e carnefice si conoscessero ed il motivo della drammatica tragedia sembra sia del tutto personale.

NAPOLI- Massacrato con calci e pugni e sgozzato con una coltellata che ha reciso la carotide, togliendogli la vita in pochi minuti. Matarazzo era sposato e padre di due bimbi. Una vicenda finita addirittura in Procura di Napoli con un esposto presentato dalla vittima stessa.

Secondo quanto ha riferito uno dei familiari alla polizia, Vittorio Matarazzo avrebbe ricevuto, verso le 20 una chiamata al citofono da un uomo che lo ha invitato a scendere. Il piccolo tornava dalla scuola calcio. É questo quanto risulta dall'esame esterno, eseguito dalla scientifica. Erano le 20: l'uomo giaceva riverso sul marciapiedi di casa, coperto di sangue. Un appuntamento. Ad attirarlo in un fatale tranello è stata una persona che il professionista conosceva bene, e della quale probabilmente si fidava.