Opec apporta taglio storico alla produzione

Opec apporta taglio storico alla produzione

Opec apporta taglio storico alla produzione

Nell'ultima riunione pre vertice, il rappresentante russo aveva dato una disponibilità di massima ad appoggiare la riduzione di produzione di petrolio decisa dall'OPEC e che dovrebbe confermare l'intesa raggiunta nel vertice di Algeri.

A parlare del futuro andamento del prezzo del petrolio, sia con il raggiungimento di un accordo OPEC a Vienna, sia senza di esso, è stato Jeffrey Halley, analista di mercato della Oanda.

Il derivato sul Brent trattava in ribasso di 34 centesimi (-0,72%) a 46,90 dollari il barile dopo aver toccato un minimo di 46,28 dollari.

L'Iran dunque non sembra essere per nulla disponibile a un taglio della produzione di greggio.

L'accordo di oggi è arrivato dopo che l'Arabia Saudita ha accettato che l'Iran aumenti la sua produzione a 3,9 milioni di barili al giorno. Il ministro dell'Energia algerino, Nourredine Bouterfa, ha incontrato ieri a Vienna l'omologo l'iraniano Zanganeh insieme al venezuelano Eulogio Del Pino per trovare un'intesa sulla riduzione dell'output, in particolare dell'Iran, in vista della riunione ufficiale di oggi in Austria. Tuttavia la stessa Russia mostra di preferire un congelamento della produzione agli attuali livelli, piuttosto che un taglio. Al momento nulla è trapelato al riguardo.

L'Opec avrebbe raggiunto l'accordo per il taglio della produzione di greggio. La notizia non aiuta chi, tra molte difficiolta', sta cercando di concordare un taglio congiunto della produzione che risollevi le quotazioni del greggio.

Gli esperti della banca d'affari USA rendono comunque noti due possibili scenari. Se invece l'Opec non troverà la quadra, i prezzi inizialmente scenderanno verso i 40 dollari, per poi restare in media intorno a quota 45 dollari fino alla prossima estate. Il petrolio rimane quindi in territorio positivo e pare avere la forza per tornare sopra i 50 dollari al barile. Gli esperti non escludono discese anche sotto i 40 dollari al barile, ma sarebbero difficili da sostenere.