Galaxy Note 7, Samsung rilascia aggiornamenti estremi per far restituire il telefono

Galaxy Note 7, Samsung rilascia aggiornamenti estremi per far restituire il telefono

Galaxy Note 7, Samsung rilascia aggiornamenti estremi per far restituire il telefono

Samsung continua a premere sui suoi utenti che non hanno ancora restituito il loro Galaxy Note 7. A quanto pare Samsung sta pensando di lanciare un aggiornamento davvero incredibile, in questo aggiornamento il Galaxy Note 7 dopo averlo effettuato non riceverà più corrente in ingresso disabilitando completamente la porta di tipo c.

Parlando di numeri il colosso coreano ha contato che solamente il 93% dei dispositivi sono tornati indietro e il resto sono ancora in giro, questi numeri però c'è da precisare che riguardano solamente il mercato statunitense, ma a quanto pare la soluzione c'è. Verizon Wireless, un vero e proprio operatore, avvisa che non obbligherà nessuno ad effettuarlo. Circa il 90 per cento delle unità vendute è stato riconsegnato nei principali mercati come il Nord America e in Europa, solo l'80 per cento delle unità sono state restituite in Corea del Sud, casa di Samsung.

Per chi possedesse ancora il proprio Samsung Galaxy Note 7, si consiglia di recarsi presso il proprio acquirente o un centro Samsung apposito, dove rinconsegnare il phablet ottenendo il dovuto rimborso o scambiando lo smartphone con un altro sempre made in Samsung. Dato che alcuni device erano rimasti in possesso dei proprietari, Samsung, tra ottobre e novembre, aveva rilasciato un update che andava a limitare la carica della batteria al 60%. È stata decretata per giovedì 15 dicembre 2016, giorno in cui Samsung rilascerà un aggiornamento dedicato all'Europa che limiterà la ricarica della batteria al 30 per cento.

E mentre Smasung ancora deve trovare la causa delle esplosioni del Galaxy Note7, secondo gli esperti la colpa è del design interno del prodotto. Scriveteci nel box dei commenti qui sotto.