Scandalo a Nola, l'orgoglio dell'infermiera della foto-choc: "Non siamo eroi"

Scandalo a Nola, l'orgoglio dell'infermiera della foto-choc:

Scandalo a Nola, l'orgoglio dell'infermiera della foto-choc: "Non siamo eroi"

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parla a seguito dello scandalo relativo alla cura dei pazienti all'ospedale Santa Maria della Pietà, adagiati a terra per assenza di posti, specie nel Pronto Soccorso.

"Adesso - conclude Cesaro - De Luca ha il dovere di far revocare immediatamente il provvedimento di sospensione ai medici del presidio ospedaliero di Nola".

I medici devono fare il loro lavoro. "Ho detto che avrei seguito io la sanità". Fra tutte, quella del vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, che ha tuonato: "Leggo una dichiarazione del sindaco di Napoli di irresponsabile attacco personale al Presidente della Regione". Ci sarebbero valide ragioni per ignorarlo.

Rivendicando il lavoro svolto dall'attuale amministrazione regionale: "C'è chi sta affrontando l'eredità drammatica di malgoverno, disorganizzazione e clientela politica, ed ha avviato un rinnovamento profondo e percepibile da tutte le persone serie, del comparto sanità".

In preda ad un riflesso pavloviano, e incapace di attuare soluzioni, il governatore, nudo davanti alle proprie responsabilità, non trova di meglio che giocare allo scaricabarile, confondendo cause ed effetti, responsabilità cliniche e gestionali, potere di organizzazione e compiti amministrativi.