Delrio: Renzi ha fatto più di una telefonata per evitare scissione

Delrio: Renzi ha fatto più di una telefonata per evitare scissione

Delrio: Renzi ha fatto più di una telefonata per evitare scissione

È un fuorionda del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio a seminare dubbi sulle dichiarazioni improntate alla compattezza di Matteo Renzi, a due giorni dall'assemblea chiamata a decidere il destino del Partito democratico. Una cosa che fa vantaggio, ma non capiscono un cazzo, perché (la scissione, ndr) sarà una cosa come la rottura della diga nella California, hai presente? Cioè, tu devi far capire - aggiunge Delrio - che piangi se si divide il Pd.

Poco dopo la pubblicazione della conversazione che ha imbarazzato il Pd il ministro Delrio corre ai ripari e prova, fuori da Palazzo Chigi davanti ai giornalisti, a fare dietrofront: "Renzi ha fatto più di una telefonata e per evitare la scissione ha concretamente dato segnali di amplissima disponibilità".

Il presidente della commissione Trasporti, quindi, domanda al ministro di Renzi, chiedendo cosa stia facendo il segretario in questa delicata situazione: "Lui si adopera per contrastare sta roba, Matteo?". E poi cita Renzi: "La parola d'ordine è non andatevene venite. Non ha fatto neanche fatto una telefonata, su, come cazzo fai in una situazione del genere a non fare una telefonata?". "Io voglio evitare qualsiasi scissione - ha affermato l'ex presidente del Consiglio - se la minoranza mi dice: o congresso o scissione, io dico congresso. Non che non te ne frega, chi se ne frega". Toglieremo tutti i pretesti, tutti gli alibi. Per Delrio non è possibile tenere le primarie in autunno, come chiede la minoranza Pd, perché "abbiamo avviato la procedura congressuale e quindi non è possibile interromperla".